From: La Stampa

Avere la “testa fra le nuvole” stimola la creatività (Having the “head in the clouds” stimulates creativity)

La Stampa:

Sognare a occhi aperti non è più da considerare un “male” ma, secondo un nuovo studio, è sintomo di creatività. Al contrario di quanto avviene in chi invece sta, per così dire, con i piedi per terra

Sognare a occhi aperti, avere la testa fra le nuvole… tutti modi per definire una situazione che si è sempre considerata sbagliata e da evitare – specie tra i banchi di scuola.
Da sempre infatti si è tenuto più in grande considerazione chi ha i cosiddetti piedi per terra – tanto per usare un altro modo di dire. Ma oggi un nuovo studio pubblicato su Psychological Science riabilita i sognatori a occhi aperti suggerendo che, a differenza dei primi, questi sono dotati di maggiore creatività.

Read the whole story: La Stampa

Leave a Comment

Your email address will not be published.
In the interest of transparency, we do not accept anonymous comments.
Required fields are marked*